Mongolia.it
INNO
2.230 tugrik = 1 euro


ALDO CERESER

Quest'estate siamo stati in Mongolia, per un bellissimo viaggio con i fuoristrada. La popolazione locale è sempre molto gentile. La reperibilità di mezzi, a disposizione dei turisti, è sicuramente la difficoltà principale, ma se si riesce a superare questo enorme ostacolo, il resto sarà veramente appagante: noi abbiamo sempre dormito in campi gher di ottimo livello, con letti "veri" e lenzuola linde, il cibo è purtroppo monotono, ma più che accettabile. Arrivare a Bayanzag, e vedere dal vero resti di dinosauri affioranti dalle dune è una sensazione unica che colpisce sicuramente anche il meno sensibile dei viaggiatori.

La nostra esperienza è stata particolare anche per il gruppo numeroso che avevamo formato: eravamo infatti in venti persone di cui 5 ragazzini tra i 10 e i 14 anni, con 6 fuoristrada. Alcuni avevano una grossa esperienza di guida in Africa, ma due del gruppo erano alla loro prima esperienza di tale guida, e se la sono cavata egregiamente in ogni situazione. Per il prossimo anno sarebbe mia intenzione ritornare in Mongolia, per scegliere gli itinerari più a nord, alla ricerca delle popolazioni che vivono con le renne.

Aldo Cereser